www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Domenica 22 Settembre 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: alfonso 
  piccolo GLOSSARIO
[11-02-2010]  
si è sentita più volte la necessità di chiarire il significato di alcuni termini che usiamo correntemente in questo forum, trattasi di una bella gatta da pelare quindi chiedo a tutti di darmi una mano.. a tenerla ben ferma,
io comincerei dai termini più semplici di cui riporto il significato nella loro accezione più ampia e usuale e lascerei a voi tutti la possibilità di integrare questo piccolo glossario:








Risposta Condividi



Pagina 1

[1]   
Da: NicMizar 
(Torino, Friuli, Calabria)
  Re: piccolo GLOSSARIO
[12-02-2010]  
Ciao Alfonso e tutti i forumisti,
vi leggo da parecchi mesi, ma non avevo ancora trovato il fegato di "metterci la faccia" scrivendo. Questo argomento mi appassiona molto e da tempo ci sto riflettendo e quindi provo a dare un contributo alla discussione.

Premetto che vivo a Torino e che da diversi anni mi interesso di musiche del Sud Italia (tradizionali?, etniche?, folk?, popolari?) in particolare della Calabria reggina.

Per quanto riguarda le definizioni postate da Alfonso, comincerei dal ragionare sulla definizione di "etnìa" perchè detta così sembra escludere la possibilità di identificare un'etnìa anche tramite il dialetto, a meno di non stabilire che tutti i dialetti sono anche lingue, il che forse semplifica troppo le cose e apre ad infinite discussioni.

In base alle definizioni date, poi, musica *etnica* e musica *popolare* sembrano coincidere: sono entrambe basate sulla possibilità di ricondurre una certa espressione musicale ad una determinata etnìa. Il fatto è che ciascun musicista o gruppo, in modo credo del tutto arbitrario etichetta la propria musica come gli sembra più opportuno. In definitiva popolare ed etnico mi sembrano due termini che vengono usati in modo soggettivo in base alla propria sensibilità.

Per quanto riguarda la *musica folk* poi ne viene data un definizione totalmente negativa, che ha senso solo se per musica folk si intende la musica fatta dai gruppi "in costume" para-tradizionale, che seguono gli stereotipi di ciò che si vorrebbe fosse la musica di una certa regione/area geografica, ma che in realtà è una grossolana semplificazione o distorsione.
Basta però fare un veloce giro su wikipedia per accorgersi che in altri contesti il concetto di musica folk è usato in termini molto diversi: basterebbe pensare al FolkEst che si svolge in Friuli ogni anno, è ricco e articolato e non v'è traccia di gruppi in costume para-tradizionale o di superficiali approssimazioni. Cercando poi Folk Music sempre su Wikipedia si viene reindirizzati alla voce *musica popolare* (http://it.wikipedia.org/wiki/Folk_music), sembra un corto circuito, testimonianza di un diverso modo di percepire il concetto di *popolare* e *folk*

In quanto alla musica *tradizionale*, si potrebbe aprire un thread apposta per cercare di capire cosa sta dentro e cosa sta fuori dalla tradizione, come si decreta la tradizionalità o viceversa l'innovazione di un musicista o di un brano. E' tradizionale ciò che si autodefinisce tale o ciò che viene riconosciuto tale dalla comunità?(questa ultima è la bellissima definizione data proprio da un musicista e ricercatore calabrese).

Vi chiedo scusa se mi sono dilungata e ringrazio Alfonso per lo spazio che mette a disposizione; cercavo solo spunti di riflessione, ma ci sono moltissime cose da dire.

Ciao a tutti
Nicoletta

Risposta Condividi


[2]   
Da: Quirino 
(Roma - Portuense)
  Re: piccolo GLOSSARIO
[15-02-2010]  
Anche io dissento totalmente dalla descrizione di musica folk data nel glossario.
Semmai il problema è che spesso in passato se ne è voluta dare una accezzione eccesvamente ampia del termine così che tutti ora cio vogliono trovare quello che gli pare (sia cose negative che positive).
PS
Anche se la si vuole (la musica folk) contemplare nel suo aspetto più degradato, cioè quello folkloristico, essa non si basa comunque solo sull'immagine e/o sullo spettacolo.

Risposta Condividi


[3]   
Da: Alfonso 
  Re: piccolo GLOSSARIO
[18-04-2010]  
allora cari amci avanti con le vostre proposte di modifica/integrazione delle varie voci,
questo non può che essere un lavoro di gruppo e proviamo a vedere cosa ne esce

Risposta Condividi


[4]   
Da: Betsabea 
  Re: piccolo GLOSSARIO
[20-04-2010]  
Ancora co' ste discussioni???????????????????????????????????!!!!!!!!!!!!!!! uff.. è stato già spiegato bene qui... basta!! come siete pedantii!


http://www.radiocalabria.com/video/6lo3xbZWDr0/Seculu- brigante-di-Carlo-Grillo-intervista-a-Teleuropa-Network.html


Risposta Condividi