www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Giovedi 21 Giugno 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: etnomalìa 
  RICETTE FOLK
[06-11-2009]  
questo nuovo argomento, non so se può interessare, ma sicuramente può mettere appetito. Sono delle ricette basate sulla musica popolare. Altri spunti li potete trovare su www.etnomalìa.com/blog

FRITTATA ZAMPOGNARA
Ingredienti:
zucchine o melanzane
4 uova
Pancetta
Formaggio
Vino
Cipolla
Mirto
Pepe

Preparazione:
soffriggere cipolla con olio di oliva, dopo 2 minuti aggiungere zucchine o melanzane a cubetti piccoli + sale, quando si indorano aggiungere 2 dita di vino rosso e 4 foglie di mirto. Fiamma media.
A parte sbattere 4 uova, aggiungere sale e pepe.
Quando il soffritto è cotto togliere le foglie di mirto, versare le uova sbattute e lasciare così per 1 minuto. Sulla superfice aggiungere fogli di pancetta e scaglie di cacio-ricotta.
Quando il fondo è fritto cominciare ad arrotolare la frittata come un tappeto. Quando è completato rigirarlo qualche volta fino a quando e dorato all’esterno. Servire tiepido.

www.etnomalìa.com/blog


Risposta Condividi


[46]   
Da: alfonso 
  Re: RICETTE FOLK
[15-03-2012]  
grazie delle informèscion ma non mangio biscotti secchi nè quelle cose abnormi grandi quanto una pera chiamate fragole, e di prendere lo zabaione ho smesso a 10 anni,

quasi quasi lo conservo per le granite estive...

Risposta Condividi


[47]   
Da: pier filippo melchiorre 
(ascoli piceno)
  Re: RICETTE FOLK
[15-03-2012]  
...sò problemi tuoi...non sai che ti perdi.
Si, si facci le granite....e poi ti ci fai gli impacchi!

Risposta Condividi


[48]   
Da: Nicola 
  Re: RICETTE FOLK
[15-03-2012]  
Alfonso, dalle mie parti oltre ad usarlo nella "subbrett" quando c'è la neve, viene utilizzato nell'impasto del ripieno delle scarole mbuttunate e delle pupacchielle mbuttunate a natale.

Risposta Condividi


[49]   
Da: barbara 
  Re: RICETTE FOLK
[15-03-2012]  
Nicò... mi posso prenotare fin da ora?!?
...hai visto quanto sono magra... quanto vuoi che mangi...

Risposta Condividi


[50]   
Da: alfonso 
  Re: RICETTE FOLK
[16-03-2012]  
Nicò approvo il tuo consiglio, questi piceni ammesso che abbiano qualcosa di commestibile non sanno servirsene.. e che voi fà.. secoli di dominazione papale l'hanno imbarbariti.. pensa ch eil massimo della loro espressione gastronomica sono le olive ascolane, t'ho detto tutto.., e a Barbara non la pensà che come hai potuto vedere al posto della panza c'ha un buco nero.. e pare secca ma è tutta un muscolo, vedessi io invece come sono ridotto..

che poi sta Barbara invece di inquinare tutti i topic chattando visto che dice di essere cuoca per rimanere in tema potrebbe pure darci una RICETTA FOLK, è invece niente..

Risposta Condividi


[51]   
Da: Nicola 
  Re: RICETTE FOLK
[16-03-2012]  
ecco una foto esemplificativa:










se volete la ricetta la potete trovare qui: http://www.lucianopignataro.it/a/le-scaroline-dell-irpinia-imbottite- al-mosto-cotto/18758/

Risposta Condividi


[52]   
Da: TIZIANO 
(MARE)
  Re: RICETTE FOLK
[18-03-2012]  
beh il fatto di aver avuto la dominazione papale dovrebbe farli mangiare meglio...alla luce de come magnano li preti!

Risposta Condividi


[53]   
Da: alfonso 
  Re: RICETTE FOLK
[18-03-2012]  
Tizià ma i preti si mangiavano tutto e predicavano la penitenza.., si e no gli lasciavano il pane secco ..per impanare le olive..

Risposta Condividi


[54]   
Da: Peppino di Rosa 
(Vivaro Romano (Rm))
  Re: RICETTE FOLK
[19-03-2012]  
A proposito della sua morigeratezza in contrapposizione alla golosità e presunta cupidigia del contadino, il parroco della chiesetta di campagna era solito ripetere:
" quando è tempo di mele mangia la mela,
quando sono maturi i fichi mangia i fichi,
quando maturano le ciliege mangia le ciliege
quando ci sono le more mangia le more......
come è fortunato il contadino che ha a disposizione tutto questo,
mentre a me, povero prete, solo una gallinella cotta con l'acqua!!!"
Meditate gente meditate.
saluti a tutti
Peppino di Rosa



Risposta Condividi


[55]   
Da: barbara 
((lu paese meu))
  Re: RICETTE FOLK
[07-04-2012]  
Nel far felice il buon Alfonso, e visto che siamo ormai arrivati a Pasqua, lascio qui una ricetta che sicuramente fa parte della tradizione pastorale.
Lasciate che ve la illustri attraverso le parole di Augusto Bellini, poeta romanesco:

BRACIOLETTE D'ABBACCHIO A SCOTTADITO
Agguanta le braciole de l'abbacchio,
schiaccia la ciccia come 'na frittella
e attento all'osso, quello è 'na stampella
che se la stacchi sorte un bell'inguacchio.

Quanno che c'ha la forma d'un pennacchio,
co' sale, pepe e ojo pe mantella,
attizzi er fòco de la carbonella
e si te scotti non sei bòno a un cacchio.

Ce piazzi 'na graticola, e lì sopra
ce svorti la braciola, ma stà attento,
l'ojo che smamma t'arovina l'opra!

Appena è tutta d'oro in ogni parte,
dovressi divoralla su l'istante.
E' come si t'aggusti un'opra d'arte.

...e chissà... magari alla prossima braciolata la canto accompagnata con l'organetto...
BACI E ABBACCHI A TUTTI !!!!!!!

Risposta Condividi