www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Lunedi 18 Novembre 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Tiziano 
(Ostia)
  canzoni di mare
[17-04-2009]  
non so' se ho gia posto questa domanda altrove, ma sono alla ricerca di testi, canti di lavoro e quant'altro abbia a che vedere con il lavoro in mare e con le relative tradizioni.Conosco i canti delle tonnare, madonna della Grazia,brano dell'isola di Procida del 600 poteva essere una invocazione cantata durante le processioni in mare ma per il resto la nostra tradizione è un po' povera di materiali, famoso è lo guarracino brano campano in cui si elencano nomi di pesci, chiunque abbia materiale, testi e quant'altro sarei grato se potesse inviarmeli.Grazie

Risposta Condividi



Pagina 1

[1]   
Da: VITO 
(ruvo di puglia)
  Re: canzoni di mare
[17-04-2009]  
prova a chiedere qualcosa sulla tonnara di PALMI (RC)

Risposta Condividi


[2]   
Da: Carlo 
(Aversa)
  Re: canzoni di mare
[18-04-2009]  
Per Tiziano: fatti una capatina sul mio piccolo space web troverai il testo, debitamente corretto, con relativi accordi del brano Lo Guarracino ed ancora nelle pagine successive la parafrasi del meraviglioso brano, al quale sono molto legato. Troverai ancora l'indice completo del mio libro, che ho chiamato Bella Napoli Project, nel quale, immaginando di intraprendere un fantastico viaggio attraverso il tempo, ho raggruppato i brani più salienti dal '200 al XX secolo, è probabile che tu possa trovare qualcosa d'interessante. Ti basterà farmelo sapere e sarò ben lieto di inviarti quanto richiesto. In bocca al lupo per le tue ricerche, è un lavoro che affascina anche me per cui sono anch'io continuamente a scovare brani tra web, biblioteche e anziani delle mie parti. Saluti
Carlo

www.carlomucciospaces.live.com

Risposta Condividi


[3]   
Da: Carlo 
(Aversa)
  Re: canzoni di mare
[18-04-2009]  
Per un punto Martin perse la cappa ed anch'io ho dimenticato d'inserire un puntino nell'indirizzo del mio space web, pertanto rettifico:
www.carlomuccio.spaces.live.com

Risposta Condividi


[4]   
Da: Pino Pontuali 
  Re: canzoni di mare
[18-04-2009]  
Noi de "La Piazza" abbiamo in repertorio un canto romano molto antico "Er marinaro".
Quando ci vediamo ti puoi registrare la musica; nel frattempo eccoti il testo:

ER MARINARO (da una raccolta di Zanazzo; vecchia ballata narrativa romana; il finale tragico e amaro non trova alcuna giustificaziione dallo svolgimento dei fatti narrati ma solo da un destino particolarmente crudele che testimonia una visione pessimistica della vita. il tema di questa ballata, centrato sul giuramento dei sette anni, viene ripreso in un noto canto della resistenza (Cosa rimiri mio bel partigiano);


Marinar che vai per acqua (2 volte)
vado per acqua e ciel seren per ritrovare l’amato ben;
Quando fu a mezza strada (2 volte)
s’incontrassimo tutti e tre, dov’anderemo stasera a cena’?
Anderemo dal sor oste (2 volte)
signor oste che ce voi da’ pe mangia’ e beve a noi marinar’?
Porta qua pane e salame (2 volte)
e vin bono in quantità che ‘l marinaro te pagherà
Cosa guardi o marinaro (2 volte)
sto mirando la tua figlio’ se per isposa me la voi da?
Te la do nun te la nego (2 volte)
basta che giuri la fedeltà de sta’ sett’anni a nu la tocca’.
Starò sett’anni a nu’ la tocca’ (2 volte)
il marinaro così giurò stette sett’anni e nu’ la toccò.
Doppo conpiti li sett’anni (2 volte)
il marinaro se la sposò e Irene bella via se portò.
Quando fu in alto mare (2 volte)
il bastimento si arenò, la bella Irene je s’affogò.
Se campassi ducent’anni (2 volte)
il marinaro nun farei più che m’arrovine la gioventù.



Risposta Condividi


[5]   
Da: Tiziano 
(Ostia)
  Re: canzoni di mare
[18-04-2009]  
Grazie ragazzi delle vostre informazioni, andrò subito sul sito di Carlo, grazie a Pino per il testo di Gigi Zanazzo poeta Romanesco dell'800

Risposta Condividi


[6]   
Da: Michele 
(Palermo)
  Re: canzoni di mare
[18-04-2009]  
Se ti servono "canti di mare" della Sicilia ho abbastanza materiale.

Risposta Condividi


[7]   
Da: Tiziano 
(Ostia)
  Re: canzoni di mare
[18-04-2009]  
Questa è la mia mail: marghouse@libero.it

Risposta Condividi


[8]   
Da: Tiziano 
(Ostia)
  Re: canzoni di mare
[19-04-2009]  
GRAZIEEEE!

Risposta Condividi


[9]   
Da: Pasquale Scala 
(PRAIANO)
  Re: canzoni di mare
[20-04-2009]  
X TIZIANO,
QUALCHE ANNO FA' MI E STATO REGALATO DA IL MIO CARISSIMO AMICO
FRIULANO (GRUPPO CARANTAN) UN BELLISSIMO LIBRO OSCAR MONDADORI
INTITOLATO "MARINARA" DI A. SAVONA e MICHELE STRANIERO CI SONO
CIRCA 570 CANTI DI MARE DAL 1700 A OGGI.
PROVA SE TI RIESCE DI TROVARLO E MOLTO INTERESSANTE.
UN CARO SALUTO
PASQUALE SCALA

PS. PUOI ANCHE VENIRE A FARMI UNA VISITA E TI COPI QUELLI
CHE SONO PIU INTERESSANTI.
IL MIO INDIRIZZO E TEL. LO TROVI SUL NOSTRO SITO ( WWW. LIUTERIASCALA.COM)



Risposta Condividi


[10]   
Da: Tiziano 
(Ostia)
  Re: canzoni di mare
[20-04-2009]  
Grazie al Maestro Scala,non appena mi troverò a passare dalle sue parti verrò senza meno a farle visita, previo telefonata ovviamente,grazie ancora

Risposta Condividi


[11]   
Da: Tiziano 
(Ostia)
  Re: canzoni di mare
[21-04-2009]  
MARINARESCA

Una fresca bavisela
incomincia za a sufiar;
xe ponente su la vela,
ghe xe gusto a bordisar!

Te saludo, dona mia,
vado in barca a paiolar!
Se 'sta note stago via,
no te devi disperar!

Trieste dormi
e 'l mar se movi apena,
le stele brila
e le me fa sognarâr
Se questa note
ciapo una sirena,
te la vojo
domani a regalar.

Go co mi tre grandi afeti,
quando vado a navigar:
go Trieste, i tui oceti
e la barca per pescar.

Ma domani, co fa giono,
te me sentirà cantar
e te porto, quando torno,
tuti i pessi che xe in mar.




questo è un testo credo Triestino

Risposta Condividi