www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Mercoledi 21 Agosto 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Pietro  
(Reggio Calabria)
  restaurare un vecchio organetto
[12-09-2008]  
ho un vecchissimo organetto (soprani fine ottocento) vorrei sapere a chi affiderlo per la restaurazioine sensa il rischio di vederlo rovinare

Risposta Condividi



Pagina 1

[1]   
Da: Pino Pontuali  
( )
  Re: restaurare un vecchio organetto
[12-09-2008]  
Caro Pietro, il restauro di un organetto così vecchio è molto problematico.
Per prima cosa devi decidere che tipo di restauro vuoi fare.

Voglio fare una premessa: quell'organetto ha propabilmente le ance montate su piastrine di zinco (fuori commercio da almeno 50 anni) e pertanto quelle rotte o mancanti non potranno essere sostituite da altre uguali ed in caso di sostituzione lo strumento potrebbe risultare "zoppo" nei volumi e nella timbrica.
Detto questo:

In caso di restauro solo "estetico-conservativo" si agisce solo sull'aspetto esteriore senza intervenire all'interno, pertanto lo strumento risulterà di aspetto integro ma non funzionante ed il costo si aggira sugli € 150.

In caso di restauro "conservativo e funzionale" si deve intervenire sulle varie parti originali senza sostituirle (la cosa è fattibile se le ance ci sono tutte ed in buono stato), e quindi ripristinandone la funzionalità "nominale"; in questo caso lo strumento suonerà anche accordato ma non potrà mai competere con uno strumento moderno. C'è da dire che questo tipo di restauro avrà un costo orientativo di € 300 ed è in genere consigliato quando non si debba usare l'organetto, ma lo si debba "canservare" e basta. E bene che si sappia, però, che se lo strumento rimane inattivo per lungo tempo i soldi spesi saranno stati inutili perché l'organetto ritornerà rapidamente nelle condizioni di non funzionalità.

In caso di restauro solo "funzionale", pur conservando quanto più possibile l'aspetto esteriore l'intervento sarà più radicale perché si potranno sostituire le meccaniche dei bassi, i tasti della tastiera della mano destra, le valvole, il mantice, la ferramenta ed anche tutte le ance. Alla fine, dopo aver speso una cifra di circa € 600, si avrà uno strumento con cui si può suonare (difficilmente a livelli di strumenti professionali). A questo proposito c'è da considerare che i restauratori, pur essendo bravi e meticolosi, non potranno mai competere con i costruttori di organetti per l'affidabilità dei loro prodotti e perciò ti consiglio di confrontare il costo del restauro con l'acquisto di uno strumento nuovo.

Infine è bene che tu sappia che il restauro di un'organetto prevede tempi lunghi (circa sei mesi).

Personalmente io, se avessi tra le mani un organetto cosi vecchio e da chissà quanti anni inattivo, farei solo il restauro "estetico-conservativo". A tutt'oggi uso un organetto vecchio di 80 anni che però ha avuto la fortuna di non essere mai stato messo da parte ma è sempre stato usato e per questo (naturalmente revisionato) è tutt'ora affidabile.
Ricordiamoci che gli strumenti musicali, se non usati muoiono.

Comunque conosco un ottimo restauratore di organetti e fisarmoniche che vive e lavora a Porto Recanati, Il suo nome è Umberto Morbidoni tel. 07 17823090. Non ho più avuto contatti con lui da almeno 20 anni.
Ciao
Pino




Risposta Condividi


[2]   
Da: Edoardo Morello 
(Fiumara Grande)
  Re: restaurare un vecchio organetto
[15-09-2008]  
Dopo una risposta tanto esaustiva dell'impareggiabile Pino, posso solo dirti che (proprio oggi) devo spedire il mio organetto Paolo Soprani ad un restauratore/riparatore di Bologna che già in passato mi ha fatto un buon restauro dello stesso organetto a prezzi davvero ragionevoli. ( n.d.r. Eh sì caro Pino, me tocca spedijelo!) Se vuoi ti posso dare il numero, è davvero bravo e soprattutto lavora con passione.

Se ti interessa mandami una mail e ti farò avere il numero telefonico


salut

Risposta Condividi


[3]   
Da: Tiziano 
(Mare)
  Re: restaurare un vecchio organetto
[15-09-2008]  
Insieme all'organetto di Edoardo viaggerà un mio vecchio Rauner 8 bassi, piuttosto malconcio, l'importante è farsi fare un preventivo di spesa, valutare, come dice Pino, se il gioco vale la candela, per far viaggiare questi anziani organetti organizzeranno un treno bianco, destinazione Lourdes, vi farò sapere l'evoluzione della vicenda. Capisco che per molte persone il vecchio organetto rappresenta un valore affettivo, magari era del nonno o del padre, per questo non ci sono costi che tengano, saranno sempre e comunque soldi ben spesi.

Risposta Condividi


[4]   
Da: Alfonso 
(grande lucania)
  Re: restaurare un vecchio organetto
[15-09-2008]  
se organizzate il treno bianco fatemelo sapere, anch'io ne ho da spedire uno ad Asolo (TV)

Risposta Condividi


[5]   
Da: luigi 
(california/bologna)
  Re: restaurare un vecchio organetto
[23-09-2008]  
Scusate se mi intrometto, ma potreste darmi il nome del restauratore di Bologna che mi servirebbe anche a me... visto che mi trovo la al momento....

grazie mille luigi

Risposta Condividi


[6]   
Da: Edoardo 
(Fiumara grande)
  Re: restaurare un vecchio organetto
[23-09-2008]  
Dopo (ovviamente) aver chiesto all'interessato, Vi posso lasciare il numero telefonico del restauratore: Si chiama Carlo il numero tel è: 339 6862344 E' una persona davvero squisita e gentile, oltre ad essere davvero bravo.
E' preferibile che facciate il mio nome (Edoardo) così evitate lunghe spiegazioni di dove e come avete avuto il numero.

L'unica cosa di cui dovrete tenere conto sono i tempi che ovviamente variano a seconda degli interventi da fare sullo strumento.

Salut

Risposta Condividi


[7]   
Da: Fabrizio 
(Genzano)
  Re: restaurare un vecchio organetto
[01-01-2009]  
Veramente il numero di Carlo è pubblico perché lo trovate sul portale italiano dell'organetto www.organetto.info, basta andare nei link e trovate veramente di tutto, è il sito più completo e professionale.

F.

Risposta Condividi


[8]   
Da: Edoardo 
(Fiumara)
  Re: restaurare un vecchio organetto
[02-01-2009]  
Non sapevo che Carlo fosse linkato sul sito dell'accademia del mantice, ma è naturale, visto che Gianni V.D. (il suo fondatore) lo conosce bene ;))

t'salut

Risposta Condividi