www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 17 Febbraio 2018

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Michele 
('mPalemmo)
  Calore e strumenti musicali
[20-06-2008]  
A casa mia ho trovato una collocazione per gli strumenti musicali, ottima per praticità, ho liberato un camerino e lo sto dedicando esclusivamente a loro, ma: L'estate scorsa da me abbiamo registrato 50°C e il camerino è esposto a sud-est.
Secondo voi conviene spostarli? considerate che le ance nell'organetto sono fissate con la cera d'api, ci sono tamburi... e comunque pur spostandoli non migliorerei tanto la situazione da un punto di vista delle temperature...avete idee per prevenire? che non sia montare un condizionatore? Che fareste al posto mio?

Risposta Condividi



Pagina 1

[1]   
Da: tiziano 
(Ostia)
  Re: Calore e strumenti musicali
[20-06-2008]  
Hai sollevato un problema di non poco conto, certo è che 50 °C sono una temperatura record , ma credo che i suoi danni possa arrecarli, penso che il prblema della temperatura possa aver condizionato anche la costruzione degli strumenti nelle diverse latitudini del mondo, la butto lì, un ventilatore anche a basso numero di giri, che possa mantenere un adeguato circolo d'aria, altrimenti credo che un condizionatore nelle ore di punta, quantomai per non gravare sulla bolletta.

Risposta Condividi


[2]   
Da: Valerio 
(Perugia)
  Re: Calore e strumenti musicali
[20-06-2008]  
io si..ti consiglierei di spostarli..o di cercare un modo per rendere meno calda la stanza....non so bene per anche e organetti...ma per i tamburi ti assicuro che non va bene..credo sia bene o male come lasciarli in macchina sotto il sole....la pelle rischia di staccarsi o di imbarcarsi il legno...

Risposta Condividi


[3]   
Da: Michele 
(m'Palemmo)
  Re: Calore e strumenti musicali
[21-06-2008]  
il fatto è che montare un condizionatore in uno stanzino e poi dormire con 50 gradi io...
circa il ventilatore...rimescola l'aria....
E se riuscissi a mettere...salendo sul tetto, una grossa ma grossa coperta fuori dal muro...e un tubo collegato ad un rubinetto...così da poter bagnare la coperta (che si troverebbe nella parte esterna della stanza) .... andate a vedere (per chi mastica poca fisica)....calore latente di evaporazione... un sistema simile a quello che anticamente consentiva di costruire facilmente dei frigoriferi...
Il calore è energia che in questo caso servirebbe a far evaporare l'acqua... l'interno si mantiene fresco....basterebbe aprire il rubinetto la mattina e se fa proprio caldo anche il pomeriggio...
nn so è un'idea che mi è balenata così... troppo folle?

Risposta Condividi


[4]   
Da: tiziano 
(Ostia)
  Re: Calore e strumenti musicali
[21-06-2008]  
Altro consiglio potrebbe essere, trasferisciti in Lapponia, ma è troppo bella la Sicilia e non ne vale la pena, vuoi mettere gli scecchi con le renne?

Risposta Condividi


[5]   
Da: Michele 
(m'Palemmo)
  Re: Calore e strumenti musicali
[22-06-2008]  
Forse i Palermitani non sono il massimo che si possa desiderare per una persona che vorrebbe la politica e le leggi sostituite con la solidarietà e l'amicizia...in lapponia non ci sono 50°C all'ombra... ma vivo quest'Isola in maniera tutta mia, ne sento la storia anche quando annuso un sasso, passeggiare per le montagne mi fa bene, dormire nel bagnasciuga di una spiaggia bruciata... scusate troppo patriottismo siculo...
Torniamo a noi---> Secondo voi quali fra i seguenti strumenti resistono meglio al calore?
-organetto
-tamburi
-corde
-flauti ed altri strumenti ad ancia
Lo chiedo perchè potrei trasferire i primi due altrove (se trovo un posto sicuro)... visto che credo siano i più sensibili...
Mi aspetto comunque da voi un colpo di genio...ILLUMINANTE... dai che vi viene... io ieri una bella fesseria l'ho detta... magari anche dalle vostre c'è da imparare!!!

Risposta Condividi


[6]   
Da: francesco 
(torre annunziata)
  Re: Calore e strumenti musicali
[23-06-2008]  
Ciao Michele....sicuramente tutti gli strumenti composti da più parti (specialmente se incollate) si rovinano....il calore fa dilatare il legno e tendere la pelle, così si deforma tutto lo strumento, quindi no organetti e tamburi. Stesso discorso per gli strumenti a corda....con l'aggravante che col calore le corde si tendono e lo strumento come minimo si scorda, ma possono anche spezzarsi le corde e per la tensione incrinare la cassa. quelli che rischiano di meno (ma cmq rischiano) sono i flauti e le ance....magari per gli ultimi leva le ance e mettile in un posto tranquillo.

Risposta Condividi


[7]   
Da: Michele 
(m'Palemmo)
  Re: Calore e strumenti musicali
[25-06-2008]  
Allora... nell'attesa i trovare una buona soluzione sto mettendo un termometro per misurare la temperatura, in questi giorni, secondo voi che valore devo fissare cone linite di guardia? 40°C che ne dite?

Risposta Condividi