www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Domenica 16 Giugno 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Calabria Logos 
(Cosenza)
  Brani ed interpretazioni
[17-05-2007]  
Questo nuovo "topico" scaturisce dalla rilettura di un post scritto da Marcello a proposito di Carlo D'Angiò considerato da lui (ed ha ragione) grande interprete.

A lui viene attribuita una "insuperabile" intepretazione della "Tarantella del Gargano". (A tal proposito, se qualcuno mi indica un eventuale link in cui posso ascoltarla gliene sarò grato).

BRANI ED INTERPRETAZIONI dunque.

Esistono molte versioni di brani considerati dei "classici" della musica etnica.

E' interessante conoscere le diverse intepretazioni per fare un raffronto ed esprimere la propria preferenza.

Ad esempio, della rinomata "Pizzicarella" ne ho ascoltato sei o sette versioni.
Quella che mi piace di più è senza dubbio la versione di Lucilla Galeazzi.

I gusti, è vero, sono soggettivi ... però è interessante conoscerli.

E che dire di: Riturnella ... Cecilia ... La zita ... Lu rusciu de lu mare ... Italiella ... Canusciu na carusa ...
.... l'elenco è lungo.

Del "Ballo per chitarra" conoscete altre versioni a parte quella di Eugenio Bennato ?




Risposta Condividi


[31]   
Da: Salvatore Venerato 
(kalukapu)
  Re: Brani ed interpretazioni
[23-05-2007]  
Scusate forse ho perso qualche pezzo...
Ma se un musicista, musicante, o chicchessia non deve cercare il consenso del pubblico, o un applauso o qualsiasi altra forma di compiacimento, cosa suona a fare????
La musica è trasmettere emozioni, stati d'animo, etc.. ma se nessuno ti fa capire cosa riceve dall'altra parte finisce tutta la poesia della musica...
Mi può star bene che uno suona prima per se stesso, e poi per gli altri, però un minimo di riscontro ci vuole... Qualcuno che ti dica: si, si ho capito... Credo che si ipocrita dire che un applauso ti fa schifo... Non ci credo neanche...

O ho capito male io????


Risposta Condividi


[32]   
Da: Luca/ 
(Caserta)
  Re: Brani ed interpretazioni
[23-05-2007]  
Hai capito molto male.....

Risposta Condividi


[33]   
Da: Salvatore Venerato 
(kalukapu)
  Re: Brani ed interpretazioni
[23-05-2007]  
Allora scusate...

Risposta Condividi


[34]   
Da: Calabria Logos 
(Cosenza)
  Re: Brani ed interpretazioni
[24-05-2007]  
Ma quali scuse, Salvatò ! Ce ne fossero di musicisti come te ... per come si intende la riproposta della musica popolare. Ho sentito alcuni brani del tuo gruppo e devo dire che siete tra i "testimoni" più interessanti ed anche più fedeli!

Chi scrive su questo forum sa il fatto suo ... non siamo gente sprovveduta ... però, a volte, pur dicendo le stesse cose sembra che ci scontriamo.

La considerazione di Avvocatista (mi piacerebbe chiamarlo col nome vero, come lui ha fatto con me, ma non lo conosco) è sacrosanta ma fortunatamente non ci riguarda!
Una volta la RAI (ancora non esisteva Mediaset) aveva le sue produzione. All'interno di essa lavoravano registi con i fiocchi così come sceneggiatori, coreografi ed affini. Le produzioni erano valide anche perchè su un programma si lavorava a lungo . Ora le televisioni comprano i "pacchetti" da case di produzione esterne. Ed ecco le "Americanate".
Le case di Produzione pensano all'Auditel e ... bla ...bla...bla.....ecco il trash di cui parlava Avvocatista.
Assistiamo perennemente a giochi. storie personali, liti, finzioni delle finzioni ... questa sporcizia entra prepotentemente nelle nostre case ed ammalia le persone più vurnerabili: adolescenti, massaie, gente incapace di analisi ... che è tanta!

Dicevo, per fortuna non ci riguarda. In primis perchè la nostra musica non passa facilmente in TV ... Perchè considerata "musica minore" ... vi ricordate uno dei primi topic "Musica etnica musica minore ?" ... è ancora lì! E poi le nostre esecuzioni sono rivolte a chi condivide questa scelta musicale. Avete mai suonato ad una Festa Patronale ? Il 50% passeggia ... il 20% ascolta da lontano poggiata su un muretto ... un 20% ascolta attenta sotto il palco ... un 10% partecipa attivamente!
Noi suoniamo per il 30% dei presenti. Come dire: pochi ma buoni!
E i nostri brani che vengono programmati in radio ? Sono per quei pochi che si interessano a determinati programmi!

L'Auditel non ci tocca ma, al pari degli altri generi, suoniamo per gli altri.

Ogni nostra esecuzuione (anche al di fuori di contesti ufficiali) è destinata ad un ascolto in rapporto "dialogico". L'ascoltatore nel ricevere il nostro messaggio musicale ha una risposta fisica che noi percepiamo e spesso modifichiamo il nostro comportamento per piacergli di più. E' così amici ... ed è bello che sia così!




Risposta Condividi


[35]   
Da: Luca/ 
(Caserta)
  Re: Brani ed interpretazioni
[24-05-2007]  
Il fraintendimento in questo forum può avere conseguenze devastanti.
Il fatto che Salvatore non abbia subito centrato il senso di osservazioni che forse,nel mio caso,poteva benissimo prestarsi a qualche ambiguità non credo abbia nessuna pertinenza con un giudizio di alcun genere sull'attività musicale sua o del suo gruppo....del suo gruppo ......stavolta ho semplicemente tenuto a chiarire,sù richiesta,che alcune frasi erano state probabilmente fraintese,anche perchè,dato i risultati verbali che ho raccolto l'ultima volta che qualcuno non ha centrato il senso di quanto andavo scrivendo,avevo paura mi deste del frocio....cosa che non fà mai piacere.....bhè forse non per tutti.....d'altronde risulta chiaro come la situazione così come tu la poni Carlo rispecchia quella che è la tendenza attuale a circoscrivere le responsabilità collegate con la proposta di musica tradizionale,per sfociare in quel tipico fenomeno che tanto è in voga in questo periodo.
D'altronde la massificazione di concetti come "etnicità" "tradizione" "conservazione" e via discorrendo ci rende talmente inani culturalmente manco fossimo a puffolandia.
D'altronde la colpa è anche di chi,senza voler tirare in ballo nessuno,confonde come si dice da mè "Scantuoffole pè scansine" come si è letto e temo si leggerà tra queste pagine virtuali.
Dico questo naturalmente non per aprire una polemica quanto piuttosto per ribadire il concetto di una libera circolazione nazionalpopolare della cultura.


Risposta Condividi


[36]   
Da: Calabria Logos 
(Cosenza)
  Re: Brani ed interpretazioni
[24-05-2007]  
La mia non era una difesa in favore di Salvatore contro di te ... solo mi sembrava eccessivo che lui chiedesse scusa considerando che ha tutte le carte in regola per parlare del rapporto esibizione/pubblico ... in virtù di quello che riesce a fare col suo gruppo! Non ho niente contro di te .... anzi a me piacciono molto i concetti che tu esprimi!

Luca, io nasco come teorizzatore però la vita mi ha insegnato ad essere più pragmatico.
Sono uno studioso/ricercatore però (purtroppo o per fortuna) sono anche artista!

Le mie responsabilità me li assumo eccome!
Se indosso le vesti di "documentarista" allora ti descrivo l'evento folclorico tale e quale alla realtà.
Se indosso le vesti di "musicista innamorato della musica popolare" allora il discorso cambia.





Risposta Condividi


[37]   
Da: betsabea 
  Re: Brani ed interpretazioni
[24-05-2007]  
Reintrerpretazione di brani e sonate non proprie, ricerca del consenso del pubblico vario e sconosciuto, mestiere di musicista (oggi)
Sonate (sempre le stesse, le proprie), ricerca di consenso da parte della propria comunità, lavoro nei campi e musica solo per diletto (ieri)

per una volta sono perfettamente d'accordo a metà con CL...



Risposta Condividi


[38]   
Da: Salvatore Venerato 
(kalukapu)
  Re: Brani ed interpretazioni
[24-05-2007]  
Scusatemi ma io continuo a non capire...

>la situazione così come tu la poni Carlo rispecchia quella che è la tendenza attuale a circoscrivere le responsabilità collegate con la proposta di musica tradizionale,per sfociare in quel tipico fenomeno che tanto è in voga in questo periodo.
D'altronde la massificazione di concetti come "etnicità" "tradizione" "conservazione" e via discorrendo ci rende talmente inani culturalmente manco fossimo a puffolandia.
D'altronde la colpa è anche di chi,senza voler tirare in ballo nessuno,confonde come si dice da mè "Scantuoffole pè scansine" come si è letto e temo si leggerà tra queste pagine virtuali.
Dico questo naturalmente non per aprire una polemica quanto piuttosto per ribadire il concetto di una libera circolazione nazionalpopolare della cultura<

Luca potresti rispiegarlo come ad un bimbo...

Risposta Condividi


[39]   
Da: Salvatore Venerato 
(kalukapu)
  Re: Brani ed interpretazioni
[24-05-2007]  
Non è una polemica la mia è che veramente non ho capito il fulcro del discorso, non vglio fare inca**re nessuno!!!
Ma il problema è il consenso delle persone o il contesto in cui si ha questo consenso???
O è il modo in cui il gruppo, cantore o suonatore si pone verso il pubblico???

Noi non siamo un gruppo di musica tradizionale, siamo un gruppo di appassionati di musica popolare e riproponiamo con strumenti tradizionali quello che sentiamo nelle feste da alcuni anziani suonatori... Noi ci proponiamo così...

X Carlo, grazie per le belle parole, fanno piacere ma non credio di meritarle!!! (poi mi dici quanto ti devo)



Risposta Condividi


[40]   
Da: Calabria Logos 
(Cosenza)
  Re: Brani ed interpretazioni
[24-05-2007]  
< sono perfettamente d'accordo a metà con CL...>

Bet ... non è che ti è scappato un "perfettamente" ?

Altrimenti questa parola fa a cazzotti con "a metà"

Con simpatia

Carlo (Sempre meglio di CL)

Risposta Condividi


[41]   
Da: Salvatore Venerato 
(kalukapu)
  Re: Brani ed interpretazioni
[24-05-2007]  
Scusatemi, ma ho sbagliato faccine, e scusami Carlo, ma ero senza occhiali evedevo solo i sorrisi...
Prendete buoni solo i sorrisi!!!!
Eh l'età senza occhiali sono una talpa.....

Scusami ancora Carlo!!!!




Risposta Condividi


[42]   
Da: Calabria Logos 
(Cosenza)
  Re: Brani ed interpretazioni
[24-05-2007]  
Guarda, le faccine rosse non le avevo proprio notate ... forse attratto dai boccali di birra!

Ma non ti preoccupare Salvatore ... noi calabresi siamo elastici .... (quando non ci toccano le donne !!!)


Risposta Condividi


[43]   
Da: Rocco 
(Porto Cesareo)
  Re: Brani ed interpretazioni
[05-03-2008]  
Dal momento che sono stati citati gli XANTI YACA, vorrei porre all'attenzione di questo forum una notizia.
Dopo quattro anni di assenza dalle scene il gruppo é tornato, prima tappa sul web
visitate il sito:
www.xantiyaca.it

Ciao e complimenti per le intelligenti discussioni
Rocco Zecca

Risposta Condividi