www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Sabato 25 Novembre 2017

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Alfonso 
( )
  quando una chitarra può dirsi battente ?
[11-03-2007]  
Stefano, ho pensato che fosse meglio trasferire qui la mia risposta, per rispetto a Marcello, anche se assente (spero temporanemanete), autore del topic "uso solistico della battente"..

Ciao Stefano, è un piacere incontrarti in questa piazza, ed incontrarti così...arzillo ! ne hai dette di cose.. !
Riguardo alle foto della battente di Artese che mi inviasti ho fatto delle ricerche ed ho ricostruito cosa è successo, te l'accenno: ogni giorno ho molti contatti e molti mi allegano foto, io le salvo in una cartella dandogli il nome di chi me l'ha mandate così posso guardarmele con calma (spesso dopo giorni..) e so sempre di chi sono. Nel tuo caso si trattava di un file .zip con alcune foto, io ho decompattato il file li per lì, quando ho avuto tempo di dare un'occhiata a tutte le foto degli ultimi giorni le tue non le ho visualizzate perchè il programma che le decompatta evidentemente le ha relegate in una cartella virtuale (tutt'ora nascosta), ed il mio visualizzatore quindi non me le ha mostrate.

certo è che ora che le vedo rimango comunque un pò perplesso.. ma ti prego di non pensare nemmeno per un momento che io non le abbia pubblicate per questo, non è da me, io non so chi è il proprietario di questa bellissima chitarra e nemmeno se il proprietario la suoni "a battente", ma da quello che la foto mi permette di vedere e dalle mie pur scarne ed incerte competenze oserei dire che, dal punto di vista organologico (non della tradizione), questo strumento sembra non possedere i requisiti minimi necessari per far sì che venga considerata una battente, sono comunque certo che questo particolare non impedisce affatto al suo fortunato possessore di suonarla con la tecnica desiderata.. anche solistica..

ora uno è libero di pensarla come gli pare, le opinioni sono opinioni e le rispetto tutte, ma non si può dire che un flauto è un tamburo solo perchè lo percuoto con una mazza, si può dire invece che un flauto "viene usato come" un tamburo, e su questo nessuno avrà da ridire, tranne che consigliarti di non sprecarci un flauto ma di utilizzare una semplice canna..

quindi consiglio al fortunato possessore (in quanto è un bellissimo strumento) di questa chitarra di continuare a suonarla come meglio desidera.

sono certo che non hai nulla in contrario se ne pubblico qui la foto, che d'altra parte mi inviasti credo perchè io la inserissi nella galleria fotografica, mi piacerebbe conoscere l'opinione anche di qualcun'altro.





sospetto che il mio software di decompattazione sia dotato di una funzione di autoaprotezione..



Risposta Condividi


[91]   
Da:  
  Re: quando una chitarra può dirsi battente ?
[02-02-2014]  
dopo 30 anni di attività incentrata sulla chitarra battente, sono arrivato ad alcune certezze, poche ma granitiche. primo la chitarra battente obbedisce ad una logica diversa rispetto alle altre chitarre, secondo il fatto che abbia la tastiera allo stesso livello del piano armonico è IMPORTANTISSIMO affinché possano essere applicati, sul piano musicale, i criteri in base ai quali è stata concepita, terzo l'approccio della mano destra alle corde doppie NON PUO' essere lo stesso che per le corde singole altrimenti che senso avrebbero le corde doppie? Inoltre i piroli sono importanti e preferibili alle meccaniche, ma soprattutto: non è detto che la chitarra battente debba necessariamente suonare scordata e avere un suono di merda! Chi non capisce queste ed altre cose, può anche proporsi e farsi proporre come il più grande battentista dell'universo ma della chitarra battente fondamentalmente nun ha capit' nu cazz'!!! Scusate ma quann' ce vo' ce vo'.

Risposta Condividi


[92]   
Da: giulio d'agnello 
(toscana)
  la chitarra può dirsi battente quando
[18-02-2016]  
per me può dirsi battente quando riporta l'accordatura che conosciamo, beninteso sempre riferita ai modelli a cinque corde doppie. le questioni riguardanti la forma dello strumento o la presenza del cono mi sembrano meno significative, essendo caratteristiche anche delle chitarre barocche. una chitarra può dirsi battente quando ha cinque corde doppie accordate mi-si-SOL-RE-LA

Risposta Condividi


[93]   
Da: Alfonso 
  Re: quando una chitarra può dirsi battente ?
[18-02-2016]  
caro Giulio, il fatto è che l'accordatura "che conosciamo" se andiamo ad approfondire ci accorgiamo non è l'unica ma è solo quella portata alla cronaca degli altari dai musicisti, ma non possiamo ritenere che altre accordature siano da considerare non degne della medesima considerazione, e qui per esempio ne citiamo altre: http://www.alfonsotoscano.it/forum/subject.asp?S_ID=486&H_ID=36&pageid=2&Show=1


Risposta Condividi


[94]   
Da: giulio d'agnello 
(toscana)
  re:ad Alfonso
[18-02-2016]  
ciao Alfonso, mi sono letto tutto con interesse e proverò le accordature alternative indicate.
resta allora il fatto che ora mi chiedo amch'io: perché "battente" ?
io ho sempre pensato a due ipotesi. la prima legata al modo di suonare lo strumento nella maniera tradizionale , ed una seconda ipotesi riferita all'effetto chiamato "battimento di note" quando si suona uno strumento la cui accordatura non è scalare.
ora sono curiosissimo anch'io di sapere quale è la condizione per cui una chitarra si possa chiamare "battente". saluti G.

Risposta Condividi


[95]   
Da: Alfonso 
  Re: quando una chitarra può dirsi battente ?
[23-02-2016]  
caro Giulio nelle sette pagine precedenti abbiamo parlato più volte dei requisiti minimi affinché si possa parlare di chitarra battente, d'altra parte ogni strumento ha delle caratteristiche organologiche che lo contraddistinguono da un altro, non vedo perché questo principio non debba essere valido per la chitarra battente

Risposta Condividi


[96]   
Da: Valerio 
(garbagnate milanese)
  Re: quando una chitarra può dirsi battente ?
[25-08-2016]  
salve a tutti,mi chiamo Valerio Gorla ed ho l hobby della liuteria con particolare predilezione per gli strumenti cosidetti folk,etnici,popolari ecc ecc soprattutto quelli a corda suonati a plettro o simili( per intenderci non quelli ad arco) e per me le due caratteristiche fondamentali della chitarra battente sono l accordatura rientrante e da un punto di vista costruttivo la tavola spezzata col ponticello che preme su di essa. Nella mia esperienza costruttiva il comportamento di una tavola "premuta" è molto differente da una tavola "tirata"ed ognuna ha un modo peculiare di riprodurre le vibrazioni generate dalle corde e questo da allo strumento la voce giusta per rientrare nella categoria.
Saluti

Risposta Condividi


[97]   
Da: Alfonso 
  Re: quando una chitarra può dirsi battente ?
[25-08-2016]  
Caro Valerio se con l'espressione "per me" vuoi intendere che non sei disposto a prendere in considerazione altre notizie bene, nessuno può dirti niente perché il dialogo so interrompe, se invece con il "per me" intendi dire "per quello che so" allora ti conviene leggere attentamente tutte le pagine precedenti e scoprirai che gli esperti non si limitano a quelle due caratteristiche

Risposta Condividi