www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietà, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Giovedi 20 Giugno 2019

Forum: clicca qui per aprire un nuovo argomento   
Da: Marcello Vitale 
  la Jarana
[10-02-2007]  

ecco a voi la Jarana!
vorrei un vostro parere su questo strumento.
dunque il discorso è più o meno questo:
nel 1600 il chitarrista spagnolo Santiago De Murcia, autore del celeberrimo
fandango, parte per il Messico. La sua produzione musicale ci è pervenuta
attraverso un manoscritto, trovato per l'appunto in Messico che porta il nome
di Codice Saldivar (qualcuno ne avrà sentito parlare).

non so se è lecito fare qualche deduzione da questa premessa, comunque sia...

questa è la Jarana.
lo strumento nella foto è il mio, lo ha costruito per me un liutaio di veracruz
(il tipo con la barbetta).
vedete? ha cinque doppie corde come la chitarra battente (o la barocca).
la grandezza è più o meno la stessa e cassa e manico sono ricavati da un unico
pezzo di legno. è tipico della zona di veracruz e la tecnica con cui è suonata
è pressochè identica a quella adoperata tradizionalmente per la battente.
vi si accompagnano canti di una meraviglia assoluta, lamentazioni campesine.

che ne pensate?
baci
M.















Risposta Condividi


[16]   
Da: Davide 
(ra muntagna)
  Re: la Jarana
[07-03-2007]  
Grazie Gianfranco sono riusciuto finalmente a trovare l'mp3 del primo sito da te suggerito, sono molto interessato a questo strumento dalle potenzialità e dal suono davvero affasciante. Tenterò altresì di ascoltare il gruppo che hai proposto adesso, dico tenterò perchè ho problemi col modem. Un abbraccio Davide.

Risposta Condividi


[17]   
Da: Alfonso 
  Re: la Jarana
[19-05-2007]  
c'è nessuno che sappia qualosa sull'accordatura della viola caipira ?

Risposta Condividi


[18]   
Da: Alonsio 
  Re: la Jarana
[23-08-2007]  
Niente saccio

Risposta Condividi


[19]   
Da: guglielmo 
(pozzuoli)
  Re: la Jarana
[05-03-2009]  

Per puro caso (cercavo notizie e immagini di Veracruz – Messico per una ricerca scolastica di mia figlia) mi sono imbattuto in una foto della jarana. Il resto vien da sé ...
L’interesse per questo strumento va ben oltre le similitudini organologiche tra la jarana e la battente. Se provate ad aggirarvi per alcuni siti scoprirete che anche le tecniche esecutive e gli ambiti in cui essa è adoperata, ci riportano spesso con la mente alla nostra battente. Troverete siti che parlano di ‘jarana e rosgueado’ ed altri che vi parlano di ‘jarana e son-jarocho’ la musica popolare veracruziana che sembra avere incredibili corrispondenze con la musica popolare del sud italia.

Premetto che i siti sono tutti in spagnolo, inglese e talvolta in francese quindi, con l’ausilio di traduttori on-line ho tradotto alla men peggio (non sono poliglotta).

Di seguito la traduzione di uno stralcio di uno dei siti che più mi ha interessato (http://www.cincinnatiearlymusic.com/jarana.html) :


“Il ‘Son Jarocho’ è una delle più ricche espressioni artistiche del Messico e le sue radici sono africane, spagnole e influenze culturali indigene. ‘Jarocho’ è stato prima uno sprezzante termine applicato alle persone e la musica di Veracruz, ma ora i Veracruzanos usano il termine con orgoglio. Il ‘Son Jarocho’ emerse durante il periodo coloniale, come un mix tra spagnolo, indigeni, africani, ciascuno con la propria musica e la propria danza. Gli strumenti di liuteria, introdotta dagli Spagnoli nel 16 ° secolo (violino, arpa, chitarra e vari tipi), sono diventati tipici delle bande tradizionali, e nei successivi 300 anni i nativi ed i ‘Mestizos’(meticci) hanno sviluppato i propri strumenti a corda liberamente ispirati ai modelli europei. (...)

Ci sono prove evidenti di attività di chitarristi barocco in Messico. Il Codex Saldívar, per esempio, scoperto in Messico, comprende diverse opere di Santiago de Murcia scritto in Alfabeto, tablature per chitarra barocca. Le ‘Instrucciones de Música Española sobre la guitarra’, di Gaspar Sanz (Zaragoza, 1697) circola in America del Sud durante il 18 ° secolo. C'è anche una versione del suo Marizápalos nel Codex Zuola (Perù, alla fine del 17 ° secolo). Ma non ci sono chitarre barocche esistenti di questo periodo!

I musicisti Jarocho amano improvvisare nuove melodie, armonie e versi sulla base delle canzoni tradizionali che hanno imparato. Non eseguono mai due identiche versioni dello stesso ‘Son Jarocho’.

La musica è solo metà del tradizione Son Jarocho. La danza è l'altro aspetto ed è la caratteristica di questa tradizione. Lo ‘zapateado’ è parte del quadro ritmico di ogni canzone. In un tradizionale Fandango, musicisti e ballerini si raccolgono in un recinto (cerchio ? la parola originale è ranch) , per esibizioni formali e informali. Non ci sono spettatori, ma tutti partecipano al ballo al canto ed al suono.”

Nel seguente sito invece potrete trovare notizie in merito alla tecnica della jarana ed al rasgueado http://larosadelplata.tripod.com/indexeng.htm.

Mentre invece in veracruzson.com/home/espanol/tips-para-tocar/
Guardate cosa ho trovato :











Osservate bene le tablature!!! Sono rappresentate all’incontrario ovvero il capotasto è a destra. Non vi farò impazzire vi dico subito qual è l’accordatura tradizionale : G1 – CC – E.E1 – A1.A1 – G1

E’ comunque un’accordatura ‘rientrante’, ma la corda centrale è accordata all’ottava . Ma le sorprese non finiscono qui perché invece l’accordatura della jarana-jarocha, cioè per l’esecuzione del Son-Jarocho è: A – D.D – G.G1 – B.B – E

Ovvero l’accordatura della battente, ma con la corda centrale all’ottava.

Infine se qualcuno avesse la curiosità di vedere qualche pagina dell’ormai famoso Codice Saldivar :


http://books.google.it/books?id=PJiDCpbnmJcC&pg=PP21&lpg=PP21& dq=jarana+rasgueado&source=bl&ots=93MvsaaunD&sig=Td4OEkw7csWHmI9_B9eUT FBuBkg&hl=it&ei=6JqvSa6DMoeS0AXRkqB7&sa=X&oi=book_result&resnum=9&ct=r esult#PPA4,M1

à toute l'heure!

... a proposito c...o !!! la ricerca ...



Risposta Condividi