www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Sabato 4 Aprile 2020

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Gianfranco P
[30-01-2009, a  17:28]
Re: distribuzione geografica della batte
Allora,
il senso della decorazione intorno alla rosetta, che si vede ormai staccata, è simile a quello della chitarra battente del museo di Roma.
in questa le arcate sono alternate a segmenti acuti, mentre quella di Roma ha solo archi.
il manico pare rimaneggiato come se fosse stata alla spagnola e poi battentizzata. il manico tozzo assomiglia a quello della chitarra di Mango Longo che si trova a Milano.
il decoro posteriore del manico ( quello che ne rimane) è identico cioè a piccoli intarsi di ( almeno pare) ebano e osso o avorio.
anche quella di Roma presenta le doghe scannellate ( di Ebano). la tastiera è ugualmente a temi geometrici.
sulla tavola di quella di Roma cìè un marcho a fuoco T. T..
sarebbe interessante capire se c'è un marchio o se è possibile vedere frammenti di eventuali cartigli.
purtroppo non è stata trattata bene. ha anche un foro di lato (ha ha).
ipotesi è lo stesso liutaio o qualcuno che ha preso spunto. mah.
Le decorazioni potrebbero essere sempre avorio, madreperla all'epoca non di rado veniva usato l'argento ( è quello il metallo?), presente anche sulla chitarra di Roma.
diciassettesimo secolo è la catalogazione della romana.
peccato sono andato ad Ascoli qualche volta ( a mangiare da 'Middio). mai dire mai
Gianfranco

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up