www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Martedi 15 Ottobre 2019

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Pier Filippo Melchiorre
[15-11-2008, a  11:40]
Re: scambiamoci le canzoni
Caro Emilio,
la mia perplessità scaturisce dal fatto che,
purtroppo, il mondo è popolato
di "puristi" che spesso, di fronte
a operazioni che si discostano, ma sempre con il dovuto rispetto,
dalla rigida tradizione o comunque non ripropongono
fedelmente il repertorio popolare, storcono il naso.
Io ritengo che attualmente l'interesse verso la musica, e più in generale, verso
le tradizioni popolari, sia cresciuto anche se gli "addetti ai lavori"
sono ancora una minoranza e spesso divisa sui temi generali.
Chi invece questa tradizione la vive quotidianamente il problema
non se lo pone: continua la tradizione, la diffonde, spesso la usa, e quindi la tramanda.
Io non appartengo al mondo e alla cultura "altra", almeno ora non più, sono però convinto che
per andare avanti e migliorare bisogna ritrovare le notre radici e raccontrle alle
future generazioni (imbastardite dai continui messaggi culturali della
civiltà capitalistico/moderna/liberale/guerrafondaia/opportunista/individuali sta/egoista/ecc.)
A questo punto vorrei essere una sorta di "diffusore" della cultura popolare, che si
contrappone a quella dominante, operando nello specifico musicale, e penso che qualunque mezzo sia lecito per diffonderla e per affiancare l'opera, prestata spesso inconsciamente, di chi
questa cultura la vive e ne è artefice.
Per cui io vado avanti per la mia strada, che ritengo
essere corretta e, soprattutto, fattiva.
ciao
Per Filippo

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up