www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Sabato 28 Gennaio 2023

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: giancarlo
[26-02-2010, a  19:42]
Re: scambiamoci le canzoni
Minc.....iaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E' una canzone del mio paese: Montefalcone!

Si chiama "Lu Giudizie"
(il giudizio).

Da quale gruppo l'hai sentito?
Musicanti del matese?!? ...Non li conosco!

Ti manderò il testo completo ... che comunque è composto da numerose strofe in disuso.
La versione che la maggior parte dei 1682 canta è questa:

Inizia cosi:

E quanda volte te l'agge ditte...
pe fa l'amor ce vo giudizie...
e ca le donne ce l'han per vizio..
per ingannare la gioventù!

RIT. Si! Si! Si! Marietta mi!
E quando bene io voglio a te..
tu sei simpatica per me..
io vado a Roma e penso a te

Str. E quanda volte te l'agge ditte...
non fa l'amore che lu suldate...
ca la partenza è na chiamate...
e poi ti lasce e se ne va!

RIT. Si! Si! Si! Marietta mi!
E quando bene io voglio a te..
tu sei simpatica per me..
io vado a Roma e penso a te

Str. E quanda volte te l'agge ditte
non fa l'amor che lu scarpare
ca tiene sempre la sugghie mmane
io te lo giuro in verità!

Str. La bellezza di la donna
è la domenica a mattina
e chi sta in camera e chi in cucina
e chi sta a letto a riposà

Per la lettura del testo in dialetto basta (più o meno) non pronunciare la e finale delle parole (alla francese.)
Non so il era un testo conosciuto anche verso il matese, ma il fatto che la cantino solo con la strofa finale, mi fa pensare che sia stata "captata" in una delle esibizioni che dal '79 ad oggi, abbiamo fatto in giro per il Molise.

Appena lo trovo, ti mando anche l'MP3 di qualche registrazione!
Mi raccomando: in caso d'uso citare la fonte! :-)

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up