www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Giovedi 23 Settembre 2021

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: lorenzo pelizzari
[18-02-2009, a  12:19]
Re: Ingegnamoci
Ai tuoi ordini Betsabea
Ho poco esperienza nell’intaglio ma penso che il coltello Kerb Pfeil sia ottimo per quello che stai facendo (lo uso anch’io), personalmente credo che il Kerb 1 sia ancora meglio. Ho intagliato solo alcuni rosoni per due cassapanche per la montagna. Se ti può interessare i mobili spagnoli del 1500 e 1600 possono essere fonte di ispirazione; l’intaglio la fa da padrone. Ti mando uno dei rosoni che ho costruito (in questo caso copiato). Guarda che io poi l’ho passato con una spazzola rotante di nylon per dargli il tocco del vecchio (cosa da non fare normalmente perché gli spigoli sono indice di un buon lavoro).
{{img:993245653}}
Dalle mie parti, per questi lavori usano il pino cembro e il tiglio (pastosi e teneri) ma alcuni usano anche i legni duri (noce e così via) e in questo caso può essere necessaria anche la sgorbia se l’intaglio è profondo. Se puoi evita l’abete che non si presta a queste lavorazioni.
Se vuoi costruirti i coltelli prevedi di fare l’innesto del manico conico (come per le lime) così eviti di forare l’acciaio (cosa abbastanza difficile). In questo caso la mola è indispensabile e deve avere le due ruote, una veloce in smeriglio e una lenta in pietra. Parti per questa avventura se sei un po "meccanica".

Affila i tuoi ferri sui due lati utilizzando la pietra naturale, buona anche quella per la falce, e alla fine fai come i barbieri di una vota, passa la lama su una striscia di cuoio parecchie volte.
Ecco alcune lame che mi sono state abbastanza utili
{{img:1854057456}}
{{img:280623868}}
{{img:825275080}}

Qu eso coltellino (simile al Kerb 1), foto sotto, è stato costruito tanti anni fa da un monaco benedettino, la ghiera di rinforzo al manico, in ottone, è la punta del bossolo del moschetto 91 usato nella grande guerra. Il frate, pittore, lo usava per tagliare l’oro zecchino utilizzato per il fondo delle icone. Come vedi da oggetto di guerra a oggetto di pace. Mi è stato donato e io utilizzandolo rendo ancora onore al suo costruttore.
{{img:880256418}}

Aspetta a comprare la sgorbia, l'affilatura è parecchio difficile e per quello che vuoi fare bastano i coltelli. Ti servirà se passerai ai bassorilievi.
Io riportavo il disegno sul legno ma mi sembra che il sistema di incollare il disegno sia migliore.
Ti consiglierei di usare una colla organica in perle o scaglie (di ossa o simile) da diluire e scaldare a bagnomaria. Questa la puoi togliere con una pezza umida a lavoro finito, la puoi carteggiare e si lascia verniciare.
Le viniliche no, danno problemi.
lorenzo

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up