www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Mercoledi 19 Giugno 2019

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: alfonso
[16-12-2013, a  21:51]
Re: Tamburelli & tamburelli
Quando un amante delle percussione si appresta ad accompagnare un brano “tradizionale” o che vuol esser reso come tale è bene porsi alcune domande, la prima sarebbe: “questo brano richiede l’accompagnamento del tamburello ?” ; la seconda: “che tipo di tamburello ? con sonagli o muto ? tamburello o tammorra ? pelle tesa o lenta ?” ; nel caso la risposta giusta sia “con sonagli” è bene sapere che il suono che emettono questi piccoli accessori può essere appropriato, poco appropriato, assolutamente sconsigliato. Ecco: il tipo di sonagli della foto, avendo un suono molto squillante e metallico, producono un tintinnìo molto diverso da quello che si desidera, che è ottenibile solo con i sonagli di latta (più o meno cotta). Oltre a risultare fastidiosi e inappropriati è assodato che una parte delle particolari frequenze emesse da questo tipo di sonagli riducono sensibilmente la qualità delle registrazioni ed in alcuni casi le rendono inservibili. Insomma l’ideale per chi volesse avvicinarsi “alla tradizione” sarebbe che almeno avesse la compiacenza di usare lo strumento più appropriato, o se vogliamo meno fastidioso e che offende meno le orecchie.{{img:1836363577}}

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up