www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Lunedi 20 Novembre 2017

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Guglielmo
[07-04-2008, a  16:17]
Re: Chit Barocca/Chit Battente
Marcello è chiaro che concordo pienamente sul fatto che argomenti come questo non possono essere trattati in modo approfondito in poche righe, ma talvolta anche poche righe sono sufficienti, se trattate con intelligenza e competenza, a fornire indicazioni preziose a chi, come me, per ora si è inventato il 100% di quanto è riuscito a capire della chitarra battente e mettere in pratica.

Non vuole essere una marchetta, ma, come tu stesso hai dichiarato in un altro topic del forum, il volume “Chitarra Battente” è stato realizzato pensando a composizioni che fossero per chitarra battente e solo per chitarra battente ed è stato fin dal primo momento l’opera di riferimento per chi, stanco di eseguire sempre e solo un repertorio tradizional-popolare (lasciatemi passare il termine), intuiva le potenzialità dello strumento, ma, per mancanza di conoscenze appropriate, non ha mai raggiunto obiettivi soddisfacenti.

Con “Chitarra Battente” la Battente conosce una stagione nuova ed in tanti oggi vorrebbero conoscere questo strumento, antico per organologia e repertorio, ma, assolutamente nuovo proprio per quel suono “più aspro e incisivo” .

Suppongo che non ci sia un ordine di priorità tra il 75% che hai “inventato” ed il rimanente 25% di quello che fai, ma che la crescita sia stata contestuale e che comunque quel 25% sia stato importante a darti le conoscenze che ti hanno portato ad arricchire la tua tecnica e aggiungere un valore fondamentale alla chitarra battente oggi.

Quindi, per restare nell’ambito musicale, vorrei chiederti se c’è qualche autore e/o qualche testo ad esempio dell’epoca barocca che ritieni utile, ovviamente non allo studio della battente (so che non c’è trippa per gatti …), ma all’acquisizione di tecniche fruibili anche sulla battente.

Di quelli trovati nelle varie ricerche ne cito uno solo poiché il titolo fa un po’ drizzare le antenne:

Giovanni Battista Granata, Nuove sonate di Chitarriglia spagnola piccicate e battute.

Ultime due considerazioni

La prima : “il discorso è lungo e complesso e andrebbe affrontato di persona” … Marcè, che dire, mi inviti a carne e maccheroni! Io da Pozzuoli a Benevento impiego un’oretta!

Scherzi a parte la seconda è più seria : nella tua città, Benevento, c’è un bellissimo sito dove talvolta (lo so per certo per avervi assistito) si sono tenuti concerti di musica classica! E’ il Chiostro di San Domenico. Non credi che sia l’ideale per un’esecuzione dell’Arpeggiata magari da inserire nell’ambito delle manifestazioni di “Città Spettacolo” ?
Se dovesse capitare faccelo sapere, sono certo che la partecipazione sarebbe di massa !!!

Perdona la prolissità del testo e grazie per le risposte e la rinnovata partecipazione al forum !

Un abbraccio

Guglielmo

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up