www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Domenica 26 Giugno 2022

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Alfonso
[04-03-2008, a  16:03]
Re: Sanremo
dopo le chiarificatrici e autorevoli personali valutazioni di Mario Gennari, redattore di Folk Bulletin, vi giro l'articolo pervenutomi da Alessandro Sireno di www.laprovinciacosentina.it sulla battente usata da Loccisano.

Suona al festival di San Remo con Bennato

Musica calabrese all’Ariston con la chitarra “De Bonis” - BISIGNANO

di Alessandro Sireno

Una chitarra dei De Bonis di Bisignano sul palco di San Remo.
Č stata costruita dal maestro Costantino De Bonis,infatti, la chitarra battente suonata da Francesco Loccisano nell’esecuzione del brano di Eugenio Bennato intitolato “Grande Sud”.

Un ulteriore elemento di prestigio, questo, che va ad aggiungersi ai tanti riconoscimenti che la famiglia De Bonis ha ottenuto, tanto che i loro strumenti sono richiesti dai migliori musicisti al mondo. Nella sua bottega, nell’antico rione della Giudeca, dove da sempre i De Bonis realizzano le loro opere d’arte, il maestro Costantino ci spiega che quella chitarra battente l’aveva costruita giŕ qualche anno fa; poi, quando Francesco Loccicano la volle, dovette apportare alcune modifiche strutturali, suggerite dallo stesso Loccicano, per meglio soddisfare le sue esigenze musicali.

Nella battente sanremese, infatti, si poteva notare che i piroli per l’accordatura sono stati sostituiti con le meccaniche e la tastiera č stata allungata quasi fino ad arrivare al rosone bianco centrale, quello che costituisce uno dei caratteri inconfondibili di una chitarra battente De Bonis.

«La chitarra - ci racconta il maestro Costantino - č stata realizzata in acero e noce, mentre il manico č in mogano. Per la tastiera usai un legno particolare proveniente dall’Australia, che si chiama Amaranta, caratterizzato da un colore rosso. Il piano armonico, invece, č in abete».

Alessandro Sireno sireno@laprovinciacosentina.it

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up