www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Giovedi 23 Gennaio 2020

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: alfonso
[02-07-2011, a  08:28]
Re: Costruzione delle ance di canna
caro Giancarlo, mi convinco sempre di più che ogni sistema di costruzione dell'ancia ha i suoi pro e contro, per esempio tu consigli la linguetta non assottigliata ma questa è veramente più stabile ?
cioè mi viene un dubbio: come sappiamo, durante l'uso, l'ancia si bagna sia con la saliva che con il fiato, quindi nel caso di una linguetta non assottigliata l'umidità aggredisce solo la parte concava della linguetta, essendo la parte convessa protetta dallo strato di "cuticola" che la protegge, queso dovrebbe provocare il rigonfiamento della linguetta verso l'esterno, mentre nel caso della linguetta assottigliata essendo questa aggredita dll'umidità su ambedue le superfici potrebbe subire minore condizionamento, o no ?

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up