www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Sabato 25 Maggio 2024

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Antonio
[04-08-2011, a  01:16]
Re: Il costo degli strumenti popolari
Ti ringrazio per la risposta Alfonso,
cmq si ho letto questo e altri topic, e il mio dubbio è proprio sulla questione della qualità, nel senso che se racimolo i soldi per una De Bonis ho poi realmente una chitarra battente performante, duratura che non dovrò mai più cambiare ? Ho ascoltato varie sonorità di varie chitarre battenti ma come suona la De Bonis devo dire che non ne ho trovate, un giorno mi disse Loccisano parlandogli su facebook : " E' strano ma l'anima della chitarra battente sembra risiedere in queste chitarre" , non credo che volesse dire che oltre le De Bonis ci sia il vuoto , o che fanno tutte schifo le altre, ma forse che conviene più spendere quei benedetti mille euro per la qualità massima e per la cura e precisione nei minimi dettagli e nei materiali di qualità da cui scaturisce poi quel suono inconfondibile.
Oppure, d'altro canto , si dovrebbe fare un altro discorso : battente è una De Bonis è battente è pure un'altra alla fine a che ti servono le meccaniche Schaller , l' avorio e la madreperla se su una chitarra battente suonata da uno normale che non sia un Cataldo Perri o un Marcello Vitale alla fine ci suoni quei pochi accordi di una Rodianella ? Questo è il mio dilemma.

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up