www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Giovedi 23 Novembre 2017

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: giancarlo
[10-10-2008, a  12:39]
Re: Costruttori di flauti di canna.
Caro Alfonso, utilizzare la cera per rimediare ai piccoli problemi di accordatura è possibile, ma è più difficile farlo con i flauti, anzichè con le zampogne o ciaramelle.

Questo perchè lo spessore della canna è sottile e la cera applicata, si stacca facilmente.

Tiene di più se lo spessore è maggiore (perchè è maggiore la superficie di contatto della cera stessa, in pratica è come quando s'incolla qualcosa: più aumenta la superficie di contatto e più la saldatura tiene!).

Ed allora? Io consiglio, in caso di interventi di accordatura, di utilizzare un materiale che tiene molto molto di più: la ceralacca, che una volta applicata, non si stacca facilmente.

E' possibile usarla anche per la corrrezione di un foro, per errore fatto troppo largo in fase di costruzione, e questo si vede anche nel mio flauto in Re (quello lungo) del quale ho postato la foto un pò di tempo fa (post. n.333).
Diversamente, per rimediare ad un foro sbagliato, si può richiudere lo stesso, intarsiandovi un pezzettino di canna, e poi forarlo di nuovo.
Manderò una foto anche di questo "trucchetto"!

Saluti, Giancarlo

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up