www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Sabato 25 Novembre 2017

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Michele
[22-07-2008, a  11:18]
Re: Costruttori di flauti di canna.
x Carupita: non ho mai sentito parlare di combinazione becco-ancia, sarebbe un'esperimento bello ma di difficile realizzazione, chissà...
x Pino: ti racconto una cosa: In Salento sono molto permalosi con la musica, se non la sai ballare, non la ballare, se non la sai suonare, non la suonare. Motivo per cui i primi tempi che mi ritrovai alle loro ronde mi fecero sonare il tamburello, sconsigliandomi di usare il friscaletto o il mandolino perchè "il tipo di fraseggio, il linguaggio siciliano, è diverso da quello salentino", loro usano un modo di fraseggiare, noi un'altro...
Adesso ho imparato anche il loro linguaggio, ai tempi lo sconoscevo.
Uno studio quindi, potrebbe farsi sull'analisi del linguaggio, del fraseggio, dell'uso del ritmo.
Se ad esempio la Sicilia predilige gli arpeggi, determinati cromatismi, il Salento preferisce elaborare all'infinito moduli fraseggistici precostituiti (ecco l'improvvisazione). Ovviamente si tratta di un'esempio, ogni regione (per non dire, spesso, ogni gruppo di paesi e paeselli) ha le sue.
Il tutto ovviamente trasmesso con i mezzi che ogn'uno ha a disposizione (carta, registrazione, telefonata con la cornetta attaccata alla cassa della chitarra, segnali di fumo...).
A sto punto siamo usciti fuori argomento, sarebbe opportuno spostare il tutto in un nuovo topic.
Ho realizzato il mio primo clarinetto, mi date per piacere una mano a capire come perfezionarmi? mi piacerebbe tanto, è uno strumento molto bello, ma faccio fori troppo larghi e distanti, non ne capisco il perchè...
Saluto tutti quanti!

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up