www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Sabato 25 Novembre 2017

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: giancarlo
[14-02-2008, a  10:44]
Re: Costruttori di flauti di canna.
Ciao Alfò!
Ringraziamo indirettamente il grande artista e musicista Zammarelli che spero, un giorno, di poter conoscere di persona e non soltanto attraverso i video delle sue superbe esibizioni da ciaramellista, spesso insieme all'altro mitico artista Mazziotti, suonatori di razza entrambi!

Se si è scomodato anche lui, vuol dire che questo post sui flauti ha fatto davvero un bel casino!
Sarebbe utile e bello vedere qualche foto dei suoi strumenti: alfò pensaci tu!

A pensare che devo ancora fare la lista dei costruttori, il motivo per cui era nato!

Qui in molise esitono molte tipologie di flauti, in riferimento a al numero dei fori.
Il più comune sono appunto quelli a quattro fori e quello a 4+1, appunto a ricalcare le canne delle zampogne, (o le canne delle zampogne ricalcano i flauti? ... boh???? . Mauro ed Alessandro aiutateci!!).

I buchi sono tutti più o meno uguali, non è facile farli perfettamente dello stesso diametro con il ferro infuocato e per riuscirci, spesso si fanno inizialmente leggermente più stretti di come servono "spegnendo" subito la canna che brucia sotto il ferro e successivamente si allargandoli (se serve) scheggiando leggermente il bordo quasi carbonizzato dei fori in questione, oppure si rifiniscono meglio con un "cono" di carta vetrata.

Vero che alcuni zampognari usano dei flauti ad imitazione della ciaramella, per magari allenarsi in relativo "silenzio" rispetto alla ciaramella stessa, però è anche vero che molti suonatori di quei flauti non suonavano affatto la ciaramella, quindi non credo che ci sia la certezza per poter dire che siano nati "ad imitazione della ciaramella".

Saluti, Giancarlo Petti



Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up