www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Lunedi 20 Novembre 2017

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Luigi
[24-01-2008, a  13:05]
Re: Costruttori di flauti di canna.
Grazie a Giancarlo per i suoi sempre prezosi consigli,

io che sto provando a cimentarmi nella cotruzione , o meglio sto cercando di raccimolare più informazioni possibili... Volevo chiedervi due cose:

- la collocazione del primo foro credo che non possa essere casuale (credo che dipenda dalle dimensioni della canna etc) ma esiste un criterio più o meno oggettivo per farlo..
- il portavoce bisogna farlo all'ultimo? C'è anche per esso un criterio per determinarne la posizione?

Poi vorrei spendere due parole per sul microonde, Giancarlo ha ragione in quello che dice. A me a naso viene da dire che le micro onde, entrando in risonanza con le molecole d'acqua, si accelerano l'evaporazione, ma non permettono la compattazione delle fibre del legno che penso abbia una reologia con tempi caratteristici diversi dal processo indotto di evaporazione (Giancarlo correggimi se sbaglio). Qui il legno si secca prima ma aumenta di conseguenza la porosità della matrice lignea.... quindi sarà più soggetto al fenomeno dell'imbibizione...
se ho detto un mare di fregnacce ditemelo... la mia è semplicemente una deduzione logica rispetto a come funziona il micro onde...

ciao a tutti e grazie assaj

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up