www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Martedi 21 Novembre 2017

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Giancarlo
[24-01-2008, a  11:55]
Re: Costruttori di flauti di canna.
Caro Michele hai ragione, un canaletto aftto bene è una garanzia per uno strumento perfetto!
Nei tuoi appunti hai detto tutto quanto è necessario sapereper farlo.
Che posso aggiungere?
Un principio importante è sempre quello di non esagerare e farlo troppo largo o troppo profondo
Si può sempre allargare, restringere no!! (si può anche tentare, aggiungendo cera o ceralacca, ma è molto difficile!)

A proposito delle tre ottave: un friscaletto 7+2 fori fa un ottava e mezza, se si manda dentro più fiato fa qualche nota più acuta, con un suono però "sgradevole". Chi ti ha detto che ne tira fuori tre ottave?

SIcuro che non si tratti di un 6+1 della Sicilia occidentale?
Saluti, Giancarlo.

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up