www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Lunedi 23 Luglio 2018

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Giuseppe
[12-04-2013, a  23:45]
Re: Costruttori di flauti di canna.
...dimenticavo di aggiungere un'altra cosa in risposta ai dilemmi di Andrea...tu hai giustamente detto che la parte della canna soggetta al vapore acqueo è proprio la più vulnerabile, ovvero la parte interna, dove viene scavata la canaletta. ed è vero. ma è possibile poter ridurre questo problema passando leggermente una lamina incandescente dopo la realizzazione della canaletta appunto (e anche dello scivolo del tappo per farla completa), in modo da rendere la superficie dura e liscia. naturalmente questo metodo non fa parte della prassi costruttiva tradizionale, ma lo fanno alcuni costruttori moderni e diciamo che funziona, anche se ripeto, il problema non viene debellato al 100%...

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up