www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Mercoledi 25 Aprile 2018

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Angelo
[21-02-2013, a  20:43]
Re: Costruttori di flauti di canna.
Salve, mi chiamo Angelo e sono di Palma di Montechiaro in provincia di Agrigento, costruisco, per hobby, e suono friscaletti 7+2. Ho letto diverse pagine di questo forum e, con molta modestia, vorrei aggiungere qualcosa che possa essere utile a chi costruisce friscaletti.
Voglio complimentarmi con quanti hanno preso parte al suddetto forum e con chi ha anche realizzato questo sito!
Innanzi tutto vorrei fare delle precisazioni (spero che non siano banali!).
I friscaletti, tradizionalmente, devono avere un'intensità molto più elevata rispetto ad altri flauti a bocca zeppata, anche se nessuno vieta di costruirli "col volume" che si vuole! Provate però a suonare senza amplificazione, come si faceva un tempo e come faccio spesso io, un friscaletto col volume pari ad un flauto dolce soprano, ad esempio, assieme a due o tre tamburelli e qualche tamburo! Se non si è amplificati e, quindi, regolare tutto da un banco di missaggio, si rischia di essere sopraffatti dai suoni degli altri strumenti! Per cui, se si vuole costruire un friscaletto da potere suonare assieme a strumenti che hanno un'elevata intensità sonora senza l'utilizzo di amplificazione, bisogna ricorrere a particolari caratteristiche costruttive (ovviamente, deve ottenersi il compromesso tra elevata intensità, minimo consumo d'aria e suono puro)! Questa precisazione l'ho vissuta anni fa sulle mie spalle, in quanto osservata e suggeritami da almeno una ventina di suonatori della mia zona!
L'altra precisazione è sul modo di realizzare la finestrella, lato lungo, oppure lato corto, parallelo (qualora non fossero, ovviamente, uguali) alla lunghezza longitudinale del friscaletto. In dipendenza di cosa si realizza, cambia qulcosa nella diteggiatura tra i due! Nella mia zona si utilizza quello con la finestrella con lato lungo parallelo alla lunghezza del friscaletto. Spero che siano state due precisazioni da potere discutere!
Buoni friscaletti a tutti! :-)

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up