www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Sabato 25 Novembre 2017

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Michele
[10-12-2008, a  01:25]
Re: Costruttori di flauti di canna.
Ciao amici scusate se mi faccio vivo poco ma in questo periodo è così....
Condivido quanto da voi detto, cercherò di aggiungere qualcosa:
1) Ricordate che quando bevete troppo la lingua si gonfia, sarà quindi impossibile avere la stessa velocità, io rimedio a volte facendo tu-ru-tu-ru.... anche se so che è sbagliato ma è un modo per rimediare.... l'ideale è non bere. Quando vado a suonare e so che chi mi assume ha la tendenza ad offrirmi da bere e non posso rifiutare per educazione... metto le friscalettate in scaletta tutte all'inizio!!! Sarà una fesseria, ma se incappate... hai hai!!!
2) L'esercizio consigliato, di fare tu-tu anche senza strumento va bene ma fino ad un certo punto, infatti con lo strumnto in bocca si impara contemporaneamente a coordinare le dita con le sillabe... non abbandonatevi a questo unico esercizio!
3) X Giancarlo: anche coi fori piccoli si possono prendere i fori a metà velocemente, basta utilizzare il trucco di non usare le punte delle dita, che richiedono un movimento troppo preciso, preferendo invece l'uso delle ultime due falangi (premendo i fori in modo praticamente più approssimativo)... fateci caso quando guardate un suonatore "che svisa". Ricordo inoltre che le alterazioni nel friscaletto oltre che prendersi coi fori a metà è anche spesso possibile prenderli utilizzando diteggiature appropriate con fori interi. Nulla da togliere a quanto detto da Giancarlo, persona che stimo molto, ma vorrei esporre il mio parere... :-).

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up