www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Giovedi 2 Aprile 2020

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Pino Pontuali
[29-05-2008, a  09:22]
Re: Costruttori di organetti
Certo che per imparare a suonare un attrezzo del genere bisogna essere degli esperti informatici, altrimenti si corre il rischio di diventare vecchi.
Comunque già da alcuni anni, circa venti, esistono i kit di trasformazione per rendere le fisarmoniche, ed anche gli organetti, strumenti midi. Inoltre con il kit si poteva spostare elettronicamente la tonalità dello strumento (ovviando finalmente ad uno dei limiti più fastidiosi dell'organetto) per adattarlo alle voci o ad altri strumenti.
C'era però l'inconveniente che, volendo suonare elettronicamente in una tonalità diversa da quella "nativa" dello strumento,
si doveva assolutamente indossare la cuffia per sentire solo quel suono elettronico e quindi non essere disturbati dalle ance che continuavano invece a produrre il suono originario dello strumento (non sentito però dal pubblico perché l'amplificazione agiva solo sul segnale elettronico); per cui, in seguito, gli organetti che erano desinati ad "ospitare" il marchingegno midi, venivano dotati di registri che potevano "zittire" tutte le ance.

Una nota ditta italiana ha in produzione da molti anni una "diatonica vuota", ovvero senza ance, che produce i suoni solo per mezzo di apparecchiature elettroniche con tecnica digitale. Inoltre, collegando a questo strumento un campionatore di suoni, si possono ottenere timbriche infinite. Il sistema però presenta due incovenienti: il prezzo elevato di tutto quel che serve per suonare ed il fatto che, ovunque ti trovi, hai sempre bisogno di un filo per la corrente.
Infine uno strumento di questo tipo è generalmente appetibile solo da chi, con l'organetto, vuole suonare un repertorio rigorosamente da ballo di sala.

Una Indiscrezione:
all'inizio degli anni ottanta, anch'io suonavo spesso repertorio da ballo e pertanto già avevo avvertito la necessità di cambiare spesso la tonalità delle esecuzioni e, visto che sul mercato ancora nessuno aveva pensato ad un organetto elettronico, ne iniziai la costruzione utilizzando lo schema elettrico di un organo elettronico pubblicato su una rivista specializzata. Quindi costruii uno strumento senza ance e il relativo circuito elettronico con, oltre gli usuali effetti di un organo, l'aggiunta di dodici pulsanti che mi avrebbero permesso, in qualsiasi momento, di spostare la tonalità della scala.
Realizzai il meccanismo dell'effetto mantice e tutto funzionava. Quindi passai al montaggio del meccanismo dei bassi ma quì incappai in tante di quelle difficoltà ed insuccessi che un bel giorno (erano già due anni che ci trafficavo), preso dallo sconforto, buttai via il tutto.
Dopo circa due anni apparvero gli organetti midi, ma io nel frattempo, fortunatamente, cambiai interesse di repertorio e perciò non me ne occupai più.

Ad onor del vero, sapere che si producono organetti elettronici mi fa grande piacere perché questo significa che il mondo musicale ha finalmente restituito, al nostro amato strumento, una certa pari dignità con la sorella maggiore "la fisarmonica cromatica".

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up