www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Giovedi 9 Aprile 2020

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Pino Pontuali
[15-05-2008, a  15:40]
Re: Costruttori di organetti
Ciao Luigi,
a parte che per espiare eventuali colpe occorrono innumerevoli bicchieri di vino, il problema alla fisarmonica credo sia dovuto al fatto che l'ancia che rumoreggia, essendo una nota grave e quindi con delle oscillazioni molto ampie, potrebbe urtare nella cornice del telaio del mantice o nella prima spira del mantice, oppure in qualche cosa che è andato fuori posto, magari considerando che si possa essere spostata un po la piastrina su cui l'ancia è montata (le piastrine sono fissate con un impasto di pece e cera d'api che con il tempo si può essiccare allentando la presa).
Il fatto che il problema ti si presenta solo in fase di chiusura e spiegato dal fatto che l'ancia che produce il suono in apertura è posizionata circa due millimetri più distante dal telaio del mantice, per cui smontando quest'ultimo dovresti avere facilmente accesso alla fonte del problema.
Se hai un po di manualità, dovresti, con l'aiuto di una pinza, togliere i chiodi che fissano il mantice dalla parte dei bassi, staccare il mantice e fare un esame visivo dell'interno che forse ti può far individuare l'inconveniente.
La stessa cosa potrebbe essere successa all'organetto; anzi generalmente negli organetti a due bassi, che non hanno beneficiato della stessa cura in fase di costruzione delle fisarmoniche, succede spesso che qualche minuscolo truciolo di legno veda ad interferire con il movimento delle ance stesse.
Se ti dovessi accorgere che un'ancia si sia incastrata ad opera di un truciolo o altro, per riportarla alla normalità puoi sbloccarla con l'ausilio di uno stecchino da denti e mai con un qualsiasi attrezzo metallico; puoi rischiare di scordare l'ancia stessa.
Riparatori di fisarmoniche non ne conosco a Bologna, mentre ne puoi trovare sicuramente a Castelfidardo.
Riguardo ai consigli da dare sull'apprendimento dell'organetto ci sono molte filosofie di pensiero.
Se sei orientato verso un repertorio tradizionale, penso che la strada migliore, anche se la più faticosa, sia quella dell'apprendimento ad orecchio; per il fatto che la musica popolare difficilmente la troverai trascritta in partiture musicali.
Questo ti renderà subito indipendente da qualsiasi insegnante. Sul web puoi trovare molte intavolature per organetto ed inoltre indicazioni su dove trovare dei metodi corredati di CD audio (vedi Giuliano Cameli, Riccardo Tesi, Grigioni, Mario Carboni, Angelo Piccoli, e sui siti francesi ne trovi molti tra cui CADB).

Per concludere, anche se questo è l'argomento dei costruttori di fisarmoniche, credo che sia giusto anche trattare l'argomento che hai sollevato.
Spero in futuro di poter esserti di maggiore aiuto.
Pino

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up