www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Venerdi 19 Gennaio 2018

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di: Valerio
[25-08-2016, a  13:34]
Re: quando una chitarra può dirsi battente ?
salve a tutti,mi chiamo Valerio Gorla ed ho l hobby della liuteria con particolare predilezione per gli strumenti cosidetti folk,etnici,popolari ecc ecc soprattutto quelli a corda suonati a plettro o simili( per intenderci non quelli ad arco) e per me le due caratteristiche fondamentali della chitarra battente sono l accordatura rientrante e da un punto di vista costruttivo la tavola spezzata col ponticello che preme su di essa. Nella mia esperienza costruttiva il comportamento di una tavola "premuta" è molto differente da una tavola "tirata"ed ognuna ha un modo peculiare di riprodurre le vibrazioni generate dalle corde e questo da allo strumento la voce giusta per rientrare nella categoria.
Saluti

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up