www.alfonsotoscano.it la musica degli ignoranti
 

Calendario   |   Corsi, seminari e stage   |   Libri, cd, demo   |   archivio audiovideo   |   la chitarra battente   |   mostra   |   annunci   |   la chiazza    |   proposte artistiche     artigiani & hobbisti    |   i portatori della tradizione    |    eventi trascorsi   |   le feste da non perdere   |   articoli   |   Cilento   | nonSoloMusica   |   home   |   la battente vista da..

 

in questa piazza puoi dire quello che vuoi senza bisogno di registrazione/iscrizione, qui ci si incontra per fare quattro chiacchiere oppure per spaccare il pelo in quattro, come preferisci...

resta inteso che se ti metti a rompere le scatole i tuoi interventi verranno cancellati senza pietŕ, e questo vale in particolar modo per coloro che scelgono di rimanere anonimi pur usando uno pseudonimo    

 
Torna all'elenco argomenti | Messaggi | Lunedi 20 Novembre 2017

Nuovo oggetto
Icon:
Titolo:

Descrizione:

Usa gli Smileys Inserisci un'immagine

Nome:
Vengo da:
Email:

Inserisci la parola che leggi qui sopra prima di inviare:
Stai rispondendo al messaggio di:
[03-04-2007, a  20:20]
Re: evoluzione/tradizione nella costruzi

dunque, ti parlo della mia esperienza personale,

le chitarre di Vincenzo e Nicola (le due che posseggo + tutte
quelle che mi è capitato di visionare) sono e sono sempre state:

piano armonico rigorosamente in abete;

fascie e fondo, doghe sono in palissandro
e si possono alternare con doghe in acero o raramente in noce

tastiera ebano! le più lavorate recano intarsi in acero.

il manico, unico pezzo con la paletta, può variare, noce, mogano, palissandro.

x quanto riguarda Costantino... è 'na parola!!! La sceltà dei legni è molto
più "a cazzo".

le mie due sono:

piano armonico in abete;

fascie e fondo in ciliegio la più vecchia in acero l'altra;

tastiera in palissandro, mai in ebano.

manico quello che capita, mogano e noce.

ripeto le chitarre di Costantino sono molto più variegate
ne ho viste tante con tastiere in mogano (hai capito bene!),
noce.

Al contrario dei fratelli, Costantino fa un largo uso di osso
di mucca per le decorazioni, i bottoni sulla tastiera, l'appoggio delle
corde sul fondo.

in quelle di Vincenzo i perni dove si attaccano le corde
sono in osso, il ponticello in palissandro.

spero di essere stato abbastanza esaustivo.
queste sono un paio di foto di una delle mie
battenti di Vincenzo, l'altra è qella di bin laden.

{{img:-1205816450}}

{{img:-1467825881}}

Il forum del sito della chitarra battente ©ZIXForum 1.14 by: ZixCom 2006Up